TECHNOLOGICAL & OPERATIONAL INTEGRATION

LO SCENARIO

I fenomeni di internazionalizzazione delle attività di molte imprese, e delle conseguenti riorganizzazioni che, in molti casi, hanno assunto la forma di una delocalizzazione o rilocalizzazione sui mercati internazionali provocano fenomeni molto complessi che riguardano sia la sfera economico/finanziaria delle imprese, sia l’ambito della gestione operativa dei processi industriali.

Le imprese che hanno collocato i propri processi produttivi in contesti geografici e sociali differenziati si trovano ad affrontare problemi di particolare complessità:
- Come integrare le catene del valore dei diversi siti produttivi tenendo conto delle problematiche e delle realtà locali?
- Come assicurarsi modelli produttivi omologhi in realtà diverse sia sotto il profilo della cutura industriale specifica, sia sotto il profilo dei modelli di gestione differenziati?
- Come “esportare” o “importare” i metodi industriali che caratterizzano l’essenza stessa dell’impresa in modo da assicurare il massimo valore aggiunto?
- Come ottenere i benefici e le efficienze attese dalla delocalizzazione della Produzione?
NV ha avuto modo di maturare su questi temi esperienze molto significative, che la mettono in grado di offrire all’Imprenditore un servizio ad alto valore aggiunto.
Di seguito illustriamo le caratteristiche base del servizio, che adattiamo alle specifiche esigenze di ogni singola azienda ben consapevoli che ogni realtà industriale necessita di un approccio mirato nel rispetto sia delle tipicità e dell’innovatività della produzione, sia della natura e delle tradizioni industriali dell’impresa.
 
OBIETTIVI DEL SERVIZIO
- Assistere le imprese che hanno stabilimenti in realtà internazionali diverse nella messa a punto di una metodologia industriale che
• Massimizzi i valori prodotti dalla catena industriale, riducendo sprechi e perdite locali e generali in una logica di Lean Organization
• Tenga conto sia delle necessità di omogeneità dei processi industriali in siti produttivi di diversa localizzazione che delle necessità di gestione derivanti dalle culture specifiche presenti nei diversi paesi;
- Supportare le imprese nell'applicazione specifica delle metodologie industriali definite per massimizzare l'efficienza del Sistema Produttivo in modo da ottimizzare il ritorno dell’investimento in tempi brevi e definiti;
- Attivare nei diversi siti piani di formazione operativa (on-the-job) che coinvolgano tutte le maestranze: anche le attività formative dovranno essere misurate in termini di ritorno dell’investimento, che deve ripagarsi in tempi brevi.
 
DESTINATARI DEL SERVIZIO
- Imprenditori e manager di aziende che hanno siti produttivi in Italia e all’estero;
  Personale e maestranze negli stabilimenti industriali, con particolare riferimento alle figure gestionali.
 
METODOLOGIA E FASI DI LAVORO
- Assessment finalizzato a definire in modo concreto le problematicità di integrazione dei processi industriali di siti diversi e dei possibili benefici economici derivanti da un intervento di Technological and Operational Integration;
- Messa a punto di un metodo industriale basato su principi di:
• Razionalizzazione del valore su scala globale  e locale;
• Razionalizzazione dello specifico approccio industriale dell'Impresa (approccio che deve minimizzare le perdite operative)
• Rispetto delle caratteristiche sociali e culturali dei diversi siti produttivi, in una logica di social responsability
• Definizione dei “Fondamentali Imprescindibili” dell’impresa, dei metodi industriali atti a garantirli e degli Indicatori Chiave (Key Performance Indicators) tenendo conto delle caratteristiche tecnologiche e operative del business dell’impresa
- Applicazione del Metodo industriale in una o più aree pilota scelte sulla base del criterio di massimizzazione del rapporto Benefici/Costi e conseguente messa a punto dei dettagli applicativi,
- Estensione del metodo attraverso la creazione di un nucleo interno di riferimenti (provenienti dai diversi siti) e l’applicazione di programmi di intervento selezionati sulla base del criterio di massimizzazione del rapporto Benefici/Costi.