INNOVAZIONE LEAN

Il nostro programma di innovazione aziendale verso un modello di Lean Manufacturing si basa sull’applicazione di una Lean Strategy, sull’integrazione dei principi su cui si basa la produzione Lean per portare all’ottimizzazione di tutte le risorse aziendali. Questo programma si fonda su una predeterminata volontà di “Evoluzione Lean" che parte da uno stato corrente e definisce uno stato futuro raggiungibile attraverso step graduali.

Il presupposto di base della nostra Lean Strategy è uno studio attento e puntuale delle attività e degli obiettivi aziendali che miri a un’innovativa Creazione di Valore per l’impresa cliente, fondato su tre aspetti che interessano l’intera complessa organizzazione aziendale:
 
 
Strategia del Valore
che identifica nuovi targets aziendali e nuove opportunità di business in funzione delle aspettative del mercato e di un’armonica crescita dell’organizzazione in un’ottica di lean innovation.

Pianificazione del Valore
che traccia la Route Map efficace per gestire il processo di cambiamento nel contesto aziendale.

Trasformazione del Valore
che interviene in tutti i Processi coinvolti dalla Strategia di Cambiamento.
       
Una volta definita la specifica vision della Creazione del Valore si approcciano le seguenti fasi della Lean Strategy, quelle più strettamente operative.    
VALUE DEPLOYMENT
Solo attraverso una completa integrazione tra visione industriale delle perdite ed il loro impatto sul Conto Economico è possibile individuare tutto il potenziale aziendale per combattere e vincere la guerra contro Perdite e Sprechi. Con il Value Deployment NV stabilisce proprio quella integrazione tra Gestione Industriale e Gestione Economico-Finanziaria in modo che lavorino insieme per questo obiettivo comune.

I principali passi del metodo sono:
• identificare la struttura delle perdite;
• individuare in dettaglio il tipo di perdite e quantificarne il valore nei processi (KPI) ed il loro corrispondente valore economico per l’azienda;
• determinare una scala di priorità di attacco a Perdite e Sprechi più rilevanti;
• classificare tutte le aree dei processi di trasformazione e scegliere l’Area Pilota sulla base di una valutazione preliminare del rapporto Benefici/Costi.

La definizione delle priorità e l’evidenza del miglioramento devono essere valutabili e misurabili in modo oggettivo. I KPI (Key Performance Indicators) diventano pertanto la guida per gestire in modo realistico ed evidente il miglioramento. Essi permettono di gestire le priorità di intervento mettendo in luce gli elementi critici e identificando in modo chiaro dove essi siano annidati.
I KPI pertanto indicano quale miglioramento viene applicato tramite un cambiamento dei
processi, un cambiamento di approccio nei confronti dei problemi, un cambiamento del modo di guidare il business.
Questo metodo è l’applicazione pratica del principio “REAL DATA – REAL FACT” che sta alla base del concetto di miglioramento misurabile ed è In questo modo che diventa più semplice guidarlo verso il target “ZERO”:
• Zero difetti
• Zero incidenti
• Zero stock
• Zero sprechi
Il set dei KPI utilizzati mostra come si evolve il valore dell’azienda e come questo si
consolida in relazione agli obiettivi strategici, ciò che è necessario per ottimizzare il rapporto
BENEFICI / COSTI, intesi rispettivamente come riduzione degli sprechi e perdite da una parte e come costo del miglioramento dall’altra.
LEAN JOURNEY
Il metodo consente di arrivare a performance di eccellenza anche partendo da uno scenario di elevate perdite in condizioni instabili dei processi e assenza di standard minimi.
Il NV Lean Journey si può sintetizzare in tre fasi:

• BASIC CONDITIONS:
si guida il cliente a prendere coscienza dello stato attuale dei processi, a ripristinare e saper mantenere gli standard minimi dei processi, a stabilire una lista di priorità, ad usare correttamente metodi e strumenti standard per risolvere i problemi e trasformare i processi.

• IMPROVEMENT SETTING:
si applica l’approccio del miglioramento continuo basato sull’analisi sistematica e l’eliminazione delle cause radice. Vengono attaccati i problemi ricorrenti ed i fattori cronici per un miglioramento strutturale dei processi. La pratica degli strumenti e la cultura del miglioramento si diffondono nell’organizzazione. Si hanno evidenti dimostrazioni del miglioramento delle performances.

• RISK PREDICTION: 
si supporta il cliente ad applicare ed estendere procedure e standard Lean a tutta l’organizzazione. Metodi e strumenti di livello avanzato vengono applicati per eliminare il rischio di perdite all’interno dei processi (Process Robust Design). Si ricercano metodi innovativi per perseguire l’obiettivo dell’Eccellenza anche attraverso il confronto sistematico con le Best Practices esistenti attraverso un regolare processo di Benchmarking.
La gradualità dell’intervento dà al cliente la possibilità step by step di valutare l’evoluzione culturale, di misurare il miglioramento e di consolidare il cambiamento in modo da creare le basi per i passi successivi.
L’applicazione del metodo è gestita in modo che il percorso proceda attraverso una crescita armonica e sia sostenuto da un consistente ritorno economico dalle attività fatte. La nostra modalità di trasformazione Lean si muove da un’Area Pilota a tutte le aree dell’organizzazione seguendo la classificazione delle aree definita nel Value Deployment. Con questo metodo viene garantito il consolidamento delle competenze delle persone e la condivisione e stabilizzazione dei nuovi standard.
FINAL DELIVERY
Un elemento distintivo del programma di NV per la Lean Tranformation è costituito da una delivery di Know-How al cliente.

Viene infatti portato progressivamente nelle condizioni di gestire in autonomia la propria crescita grazie alla sua acquisizione di  metodi e strumenti applicati dapprima nell’area modello e in seguito nelle aree di espansione.

In questo modo il cliente acquisisce la capacità di gestire, organizzare e proseguire il suo Lean Journey oltreché la propensione a perseguire in modo costante il miglioramento continuo ed il controllo del suo business.

A conclusione dell’intervento NV si può facilmente rilevare:

• un mutamento culturale nell’organizzazione, basato sul prendere decisioni in funzione di informazioni oggettive;

• un nuovo approccio alla soluzione dei problemi, non basato sull’urgenza, ma pianificato e focalizzato sugli aspetti critici per il business;

• una chiara conoscenza dei targets strategici e del metodo decisionale;

• una chiara comprensione di quei targets ad ogni livello organizzativo. Tutti sono consapevoli ed a conoscenza del percorso per raggiungerli;

• un miglior processo di scambio delle informazioni, trasversalmente all’organizzazione, ma anche Top-Down e Bottom-Up;

• un set di metodi a disposizione per il miglioramento continuo dei processi, per la crescita
delle competenze e per il coinvolgimento delle risorse, ciò che continuerà a produrre
in autonomia l’aumento di Valore per l’azienda.